SGUARDO SULLA POPOLAZIONE DI ARTENA

L’ASPETTO DEMOGRAFICO DEGLI ULTIMI 40 ANNI NEL NOSTRO PAESE NASCONDE SORPRESE. LA CITTA’ E’ LA PIU’ GIOVANE FRA TUTTE QUELLE DEL COMPRENSORIO

Più volte in questo blog abbiamo trattato alcune tematiche relative all’andamento sociale della nostra città. Voglio riprendere questo argomento, considerandolo in un arco temporale di quarant’anni, gli ultimi, ma, questa volta, inserendolo in un discorso demografico.

La popolazione artenese del 1981 era di 9.762 abitanti e da allora è arrivata, al dicembre 2020, a 14.060, con 6.922 maschi e 7.098 femmine.

Tra i comuni della provincia romana o, come si dice ora, dell’area metropolitana di Roma, Artena, con la sua popolazione, sui assesta al 32° posto per abitanti su 120 comuni che insistono nell’area, superata ampiamente da Colleferro, Velletri e Palestrina, ma anche da Valmontone, Zagarolo e San Cesareo.

Tutti i comuni in Provincia più abitati di Artena

Se diamo uno sguardo all’aumento di popolazione nel periodo in esame (1981-2020), tra Artena e i comuni vicini, ci accorgiamo che l’incremento della popolazione più evidente è stato a Velletri che è cresciuta di oltre dodicimila abitanti, il 29,7%. Anche Lariano ha avuto un incremento clamoroso in termini di abitanti, considerato che li ha quasi raddoppiati con 6.142 persone in più, un dato che percentualmente la porta al primo posto fra tutti i comuni della Provincia, ben l’89% della popolazione esistente nel 1981. Valmontone ha visto salire i suoi abitanti di 5.933 unità il 58,2%, mentre Artena, in questi ultimi quarant’anni, è aumentata di 4.298 persone, il 44% degli abitanti esistenti all’inizio degli anni ottanta. Nella zona, la città che è aumentata meno è Colleferro con appena il 4,8% d’incremento, segno evidente che la città industriale che in precedenza era la meta a cui aspirare, oggi, proprio per la presenza di tante fabbriche, è diventata una città meno vivibile.

La crescita dei Comuni negli ultimi 40 anni
Abitanti e famiglie in Artena e nelle città del comprensorio

Tra tutti questi comuni, Lariano è anche quello che è cresciuto più rapidamente, quindi seguono Valmontone e Artena per incremento nel tempo.

Al 1° gennaio 2020 i dati ISTAT ci dicono che Artena aveva 14.033 abitanti, scaglionati in 5.424 famiglie. C’erano 3.210 celibi e 2.638 nubili, 3.385 coniugati e 3.349 coniugate, 102 divorziati e 162 divorziate, 139 vedovi e 777 vedove.

Artena resta uno dei comuni “più giovani” dell’intero comprensorio. La tabella della distribuzione della popolazione per classi di età fotografa una situazione che è completamente differente da quello che si si aspettava. Artena ha una popolazione giovane (da 0 a 39 anni) di 6.106 persone, ben il 43,5% dell’’intera popolazione. Non è così negli Altri comuni. Ad esempio a Colleferro la popolazione giovane è del 38%, a Velletri il 40%; mentre è bassa, appena il 5%, la popolazione artenese che supera gli 80 anni.

Popolazione per fasce di età

Questi dati appena letti, negli ultimi 40 anni, però, hanno subito variazioni in alcuni casi sconvolgenti. Nella nostra Città, ad esempio, è cresciuta l’incidenza giovanile sull’intera popolazione, non tanto per le nascite che, soprattutto negli ultimi dieci anni, hanno subito un rallentamento, quanto per gli iscritti ad Artena provenienti da altri Comuni. Se osserviamo questo dato ci accorgiamo che ad Artena negli ultimi dieci anni c’è stato un incremento di oltre 3.000 persone derivanti da altri luoghi, e il tasso percentuale di questa immigrazione è il più alto della zona.

Tra questi nuovi abitanti annoveriamo anche 1.136 stranieri, l’8% dell’intera popolazione (quelli regolarmente registrati). Questo dato artenese è il più basso in confronto a Valmontone, Velletri e Colleferro.

Gli stranieri
Nazioni degli stranieri presenti ad Artena

Nel 1981 ad Artena erano registrati appena dodici stranieri. C’è stata un’impennata alla fine degli anni ottanta con l’arrivo di molti profughi provenienti dal Corno d’Africa (https://aimatiblog.wordpress.com/2018/11/29/artena-come-riace-ma-trentanni-prima/), un decremento proprio all’inizio degli anni novanta e poi un successivo e costante aumento con l’arrivo di cittadini che giungevano principalmente dall’Albania, dalla Romania e dal Nord Africa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close