Rimpatriata per i colori rossoverdi

LE LEVE CALCISTICHE 73 – 74 – 75 SI SONO RADUNATE PER UNA SERATA TRA VECCHIE GLORIE, MA CON LO SPIRITO PIENO DI GIOVENTU’

SZPBE4305

E’ stata un successo la manifestazione organizzata da Massimiliano Lanna, detto Pisello, che è stato capace di radunare attorno al campo sportivo del Convento Santa Maria di Gesù, e poi di fronte a una tavola imbandita, 30 ragazzi della classi 1973, 1974 e 197,5 che a metà degli anni ottanta del secolo scorso hanno animato le domeniche sportive calcistiche di Artena con le loro gesta da campioncini.

LKDXE8711

(Massimiliano Lanna l’organizzatore dell’evento)

L’evento che è stato chiamato Vero Calcio Artenese, e non perché questo di oggi è falso, ma perché quello coinvolgeva sempre e solo ragazzini di Artena, che indossavano quei colori rossoverdi con l’emozione di chi gioca per il Paese natìo. E’ innegabile che in certe categorie l’appartenenza è elemento fondamentale, è quel pensiero che ti fa andare oltre ogni ostacolo: oltre la gloria personale e personalistica, oltre i soldi, oltre il menefreghismo all’attaccamento alla maglia, perché questa oggi c’è e domani è un’altra.

L’attaccamento e l’appartenenza sono stati evidenziati bene proprio nel raduno di queste che noi chiamiamo vecchie glorie, ma che in realtà incarnano lo spirito giovane e giovanile che dovrebbe avere ogni aspetto dello sport.

Certo vedere la partita non ha offerto spunti tecnici di spessore, anche se qualche giocata, perfino a cinquanta anni, è risultata memorabile, come un tocco di tacco in rete di Gianpiero Mazzetta, o le parate di Fernando Spadino e quelle di Donnini dall’altra parte del campo.  Ma tutti hanno ancora una volta onorato quella maglia per cui da ragazzi si sono battuti, hanno vinto e hanno perso, hanno gettato il cuore ogni oltre ostacolo. E lo hanno fatto anche nel raduno, con qualche chilo in più, con i capelli radi e a volte bianchi, con qualche lacrima perché in molti non si vedevano da anni, senza far mancare, anche in questa occasione, le loro rimostranze ad ogni azione: insomma sempre i soliti scardellusi. Alla partita, disputata su due tempi di mezz’ora, mancavano i due crac di quelle leve calcistiche. Due calciatori, presenti sul campo ma non in divisa di gioco: Pierpaolo Pompa, che dopo quelle annate se ne è andato alla Roma e Italo Centofanti, che dopo la gavetta rossoverde ha indossato la maglia biancoceleste della Lazio.

Bella la presenza anche dei due allenatori che con queste categorie hanno avuto notevoli successi: Giovanni Rampino detto Nanni e Vittorio Aimati, che con questi ragazzi hanno vinto campionati, tornei, premi disciplina, e del dirigente accompagnatore Decimo Gessi. Speciale, inoltre, la presenza di Alfredo Bucci, presidente per oltre venti anni della Polisportiva Artena Calcio, che si è divertito a ricordare storie e aneddoti.

IMG_8940

KUMH0517

GUCK0996

ALGY3533

L’evento si è chiuso a cena quando Massimiliano Pisello ha preso in mano il microfono e da vero mattatore ha voluto premiare tutti i ragazzi intervenuti i due mister e il presidente Bucci. Lo ha fatto citando tutti i ragazzi uno a uno, e per ognuno ha saputo trovare un aneddoto o una curiosità. Complimenti agli organizzatori e a tutti i partecipanti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close