27 Maggio 2019. A 75 anni di distanza ecco come andò la liberazione di Artena

LA NOSTRA CITTA’ FU LIBERATA GRAZIE ALL’ARRIVO DI DUE BATTAGLIONI DELLA BRIGATA DEL DIAVOLO. MA SUBITO DOPO GLI ARTENESI PASSARONO GLI OTTO GIORNI PIU’ BRUTTI DALL’INIZIO DEL CONFLITTO

images

Era un Sabato assolato – ad Artena – quello del 27 maggio 1944. Durante la notte era arrivato in Paese un reparto corazzato alleato, comandato dal Colonnello Hamilton Howze, che aveva visto questo paesino arroccato sulla montagna e lo aveva reputato adatto strategicamente per le sue truppe. Howze riuscì a portare sul luogo alcuni soldati, ma non riuscì a superare la nostra città, perché erano furiosi i contrattacchi tedeschi al fianco sinistro del reparto corazzato di Howze.

hamilton howze

(Foto sopra: Il colonnello Hamilton Howze)

Da quella posizione privilegiata, però, l’ufficiale vide passare camion pieni di soldati morti diretti a Cisterna.

Quella mattina di Sabato, la Brigata del Diavolo, la prima forza speciale USA-CANADA, provenendo da Rocca Massima, giunse – finalmente – ad Artena. Quattro giorni prima era riuscita a sfondare le posizioni tenute dalla 715° divisione tedesca lungo il canale Mussolini, si era attestata lungo la via Appia e poi e poi aveva proceduto verso i Monti Lepini. La notte tra il 26 e il 27 maggio gli alleati attaccarono Rocca Massima catturando sette ponti della Città per evitarne la demolizione da parte della Wehrmacht in ritirata. Proseguendo al mattino presto sul Colle Illirio, due battaglioni della Brigata del Diavolo, giunsero ad Artena attorno a mezzogiorno, comandati dal maggiore Edward Hill Thomas e dal maggiore Stanley Waters. Cercavano un ospedale per i numerosi feriti. Furono indirizzati al Convento francescano, dove era presente l’ospedale militare tedesco. I tedeschi però erano già fuggiti alla spicciolata, lasciando dietro di loro anche molti cadaveri insepolti, che trovarono sepoltura cristiana grazie agli americani che erano arrivati.

La popolazione dapprima si mostrò entusiasta dell’arrivo degli alleati, ma qualche giorno dopo, quando Artena divenne il quartiere generale per le azioni che portarono alla Liberazione di Roma, i cittadini videro ammassarsi sul territorio di Artena migliaia di soldati americani, e cominciarono gli otto giorni più tremendi di tutta la guerra per Artena.

60657948_1393612157

(Foto sopra. Il maggior Edward Thomas)

La popolazione era talmente provata, che una giovane mamma artenese, scappando dentro una vigna, stringendo al petto un neonato, incontrò il giornalista Vaughan-Thomas, corrispondente di guerra della BBC, e gli urlò: “Non dovete portare la guerra con voi. Dovete portare la vostra guerra lontano da qui”.

vaughan

(Foto sopra: Il giornalista dell BBC Vaughan-Thomas, che era ad Artena come inviato di guerra)

Tra il 27 Maggio e il 4 Giugno si svolse la battaglia tra la retroguardia tedesca e i soldati della Brigata del Diavolo, che rappresentavano l’avanguardia della V Armata Alleata. Il conflitto fu affrontato da entrambe le parti con estrema durezza e con l’impiego di mezzi corazzati.

Vista la crudeltà del combattimento, gli alleati di stanza ad Artena, decisero che non era più il caso di aggiungere vittime civili alla popolazione locale, per questo permisero lo sfollamento degli abitanti nei paesi vicini che erano stati già liberati: Cori, Giulianello e Roccamassima, impegnandosi, inoltre, a trasportare i feriti civili prima a Nettuno e poi negli ospedali di Napoli.

Ad Artena la guerra cessò definitivamente il 4 Giugno 1944, quando anche l’ultimo soldato tedesco abbandonò la Città.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close