Anche Gesù è ormai sorpassato

LO_SGU~1

Se Salvini è al Governo due sono le persone che vanno ringraziate: Renzi e Di Maio. Il primo, con il “super io” che lo contraddistingue, è riuscito nell’intento di sfaldare una sinistra di per se già moribonda: Renzi è un divisivo naturale, come tutte le persone forti, autorevoli e intelligenti, ma lui  ci ha messo del suo, non capendo (ed è strano per uno così intelligente) che il comando va condiviso, che certe scelte vanno poste sulla bacheca condominiale e discusse soprattutto con quelli che non hanno la tua stessa visione.

Di Maio, dal canto suo, non è come Renzi, ma messo davanti al bivio se comandare o non farlo, ha scelto la prima ipotesi, turandosi certamente il naso, ma alleandosi con uno dei suoi peggior nemici, o almeno uno dei più grandi nemici del Movimento.

Salvini, forte del suo 17% (ricordiamolo sempre: terzo posto dopo M5S e PD alle ultime politiche), non si è fatto pregare: ha tradito il centro destra cogliendo al volo l’ipotesi di diventare il nuovo leader italiano. L’ipotesi si è poi trasformata in realtà, quando il leghista ha compreso i mutamenti velenosi del nostro Paese, li ha cavalcati, e oggi è il vero leader del governo della paura.

E’ l’esempio da seguire oggi Salvini, un esempio che lascia esterrefatti, oserei dire mortificati, che imbarazza e che riporta l’Italia indietro di secoli. E’ come lo sceriffo di Notthingham: disprezza il dissenso. E’ come un novello Robespierre: chiama a se l’adunata, ma è anche il primo decapitarla quando questa non la pensa come lui.

Sentendolo in TV in una trasmissione presentata da Giletti, è riuscito a dire che Gesù nel vangelo a proposito dei migranti avrebbe detto “che bisogna accogliere tutti ma nei limite del possibile”. E’ sorprendente che Salvini parli di Gesù senza averne titolo, perché, parliamoci chiaro, non tutti possono parlare di Gesù. Non lo possono fare certamente quelli che alzano i muri o che abbattono i porti; o ancora quelli che “il prossimo tuo” è prossimo solo a distanza siderale. Non lo possono fare certamente quelli che desiderano ardentemente linciare una rom, anche se ladra matricolata, che va assicurata alla giustizia per una pena esemplare, e non appiccata ad un qualsiasi pennone. E secondo voi possono parlare di Gesù quelli che odiano i professori dei figli solo perchè li hanno rimproverati o giudicati severamente? O ancora quelli che vedono un negro e lo schifano?  A proposito di questo sentimento così ormai attuale oggi, non sono ancora chiari i motivi per cui i migranti non devono approdare sulle nostre costi. Certi motivi sono banali e inconsistenti: “ci rubano il lavoro” oppure “sono tutti delinquenti”, o ancora “violentano e stuprano le donne” o “portano le malattie”. Non ci sono ancora, tra i motivi della non accoglienza: “sono una razza inferiore” o “hanno un colore differente della pelle”; ma attenzione, non ci sono queste motivazioni perché dirle farebbe razzista, omofobo, e – lasciatemelo dire – anche coglione; ma allo stato di pensiero sono motivazioni che non mancano. E allora io, che difendo certe situazioni, per questi integerrimi protettori della razza italiana, sono o comunista o buonista o entrambi.

DQnBveVX4AAnaVk

Questa caccia al buonista oggi è diventata di moda, ed esserlo è un peccato mortale. Difendere i diritti delle persone è peccato mortale, Esercitare la generosità è un peccato mortale, solidarizzare con gli stranieri è peccato mortale, accogliere, includere, aprire sono tutti verbi che indicano azioni considerate oggi peccato mortale. Essere buono è peccato mortale. Gli insegnamenti di Gesù sono peccati mortali, e oggi è normale anche questo, perché se uno è uguale a uno, io non sono diverso da Gesù, anzi sono come Lui o meglio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close