Ernesto Che Guevara

tarihi_kisiler_genc-che-guevara-young-bw

Ernesto Guevara, detto in seguito “Che”, nacque a Rosario in Argentina nel 1928 e fu ucciso nel 1967 dalle forze regolari boliviane. Nella vita praticava la professione di medico, ben presto tralasciata per il rande fascino della lotta per l’indipendenza dell’America Latina.

Dottor Guevara gran parte del Mondo è ancora sottomessa all’altra.

“Il nostro sacrificio non ha insegnato alcunchè. Vi è ancora chi si ostina a rendere schiavo l’altro e quest’ultimo oscilla, senza trovare sbocco, tra la rivolta armata contro le forme più assurde di autoritarismo tradizionale di dittatura e di corruzione, e tentativi di riforme fatti da gruppi ideologici progressisti, che finora non sono riusciti a superare le resistenze reazionarie. E’ successo anche in America Latina negli anni cinquanta e sessanta del XX secolo. Esattamente così!”

Com’era la situazione Cubana?

“Nel 1952, attraverso un colpo di Stato, assunse il potere Fulgencio Batista che instaurò una dittatura corrotta e sanguinaria e mise fuorilegge i comunisti. In quel momento gli Stati Uniti furono favorevoli, e così apparvero al popolo cubano come complici di Batista e unici responsabili del disagio in cui si dibattevano i lavoratori della Campagna”.

E a Cuba il popolo il popolo non faceva nulla per liberarsi da tale situazione?

“Il 26 Luglio del 1953 Fidel Castro, un avvocato, tentò un colpo di mano che fallì. Nel ’55 Castrò cominciò ad organizzare il movimento ‘Ventisei Luglio’ che intendeva rovesciare il regime di Batista”

I primi tentativi falliroio miseramente a quanto pare. Erano troppo forti le truppe governative.

“Pensi che Castro nel ’56 sbarcò dal Messico a Cuba con 80 uomini, e con l’aiuto dei ceti intellettuali e dei contadini sottoccupati tentò invano di rovesciare il potere”

Ma l’America divenne un punto fondamentale per la vittoria di Fidel Castro.

“Gli USA, consci del fatto che Batista era un sanguinario, tolsero l’appoggio del Dipartimento di Stato americano al dittatore che fu costretto alla fuga. Castro ebbe il potere e instaurò un regime democratico”

Gli Stati Uniti in un primo tempo erano largamente favorevoli alla rivoluzione castrista.

“Certamente. Ben presto però capirono che la nostra politica era tesa a radicali riforme, con le quali intendevamo sottrarre Cuba alla dipendenza economica degli USA. Mi ricordo che il primo provvedimento fu una riforma agraria che colpì gli interessi delle grandi società americane dei grandi proprietari cubani. Con questo, conquistammo l’appoggio di larghe masse di contadini ma perdemmo quella del ceto medio e della borghesia liberale”.

Che-Guevara-avec-Fidel-Castro

Evidentemente i rappresentanti di tali categorie si rifugiarono negli Stati Uniti e lì cominciarono, con la connivenza americana, ad organizzare colpi di mano contro Castro.

“Esattamente. Allora Castro orientò la sua politica verso la Russia con la quale si conclusero importanti accordi commerciali; mentre gli Stati Uniti fecero continue rappresaglie contro di noi”:

I risultati della rivoluzione castrista sono variamente apprezzabili.

“Noi crediamo, in tutti i modi, di aver commesso due grossi errori. Il primo è consistito nel modo in cui portammo avanti la diversificazione agricola e ciò significò un declino generale della produzione agricola. Il secondo è consistito nella dispersione delle nostre risorse su un gran numero di prodotti agricoli”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close