Enrico De Nicola

DeNicolaEnrico

Enrico De Nicola è stato il primo Presidente della Repubblica Italiana. Per la verità è stato un Capo dello Stato provvisorio. Era un uomo colto e gentile, quasi umile. Fu senza dubbio amico della povera gente. I popolani di Napoli, la sua città natale, lo chiamavo affettuosamente “Onn Enrì”.

Che immagine si fecero di Lei gli italiani?

Di un vecchio distinto e riservato: un gentiluomo dell’ottocento diciamo

Effettivamente che fosse un Signore lo dimostrò immediatamente. La sua carica prevedeva un assegno mensile di un milione. Il Presidente non ritirò mai questa provvigione anche se non era certamente un uomo ricco.

Una volta dovetti recarmi a Napoli per motivi personali e in visita strettamente privata. Fu una delle rare occasioni che presi l’auto che lo Stato mi assegnava. Ma siccome non mi recavo a Napoli per il mio alto incarico, volli pagare di tasca mia la benzina e volli dare, pagando in proprio, il compenso all’autista per lo straordinario. Ero fatto così.”

Si sa che Lei prima di accettare la candidatura a Capo dello Stato ci pensò molto.

I socialisti avevano indicato Benedetto Croce, i democristiani non nascondevano la loro preferenza per Vittorio Emanuele Orlando; mentre i repubblicani avevano il loro favorito in Cipriano Facchinetti. Solamente i comunisti insistevano sul mio nome. Per convincermi ad accettare ci volle una telefonata di Saragat che mi assicurò che, dopo il ritiro di Benedetto Croce, i maggiori partiti si erano accordati sul mio nome”.

Il Presidente assunse l’incarico con grande ossequio verso la Nazione, con rigore e illuminata intelligenza. Senza mai porsi in primo piano.

Infatti, da un punto di vista umano non è che mi piacesse molto fare il Presidente. Dovevo risiedere a Palazzo Giustiniani, nel cuore di Roma, in quelle stanze tetre. Rimpiangevo il bel sole di Napoli e la mia villetta di Torre del Greco”.

De Nicola, Lei ha segnato una tappa davvero fondamentale nell’evoluzione dell’arte forense.

Non mi abbandonai mai a voli pindarici, a retorica o commozione. Fui un ragionatore per certi veri molto sottile. Ero un esaminatore della realtà. L’oratoria forense deve essere innanzitutto onesta: è consentito non dire tutto, ma non si deve mentire mai”.

495815414-612x612

Era praticamente stringato, Presidente. Non usava preziosismi che erano inutili. In un certo senso si può dire che la sua lucidissima analisi, la ferrea logica, ne fecero il primo esempio di avvocato moderno. A noi interessa sapere la sua interpretazione della legge.

Io interpretavo la legge come tutela della dignità dell’uomo. Ero contrario, e lo sono ancora oggi, alla pena capitale. Scrissi una volta che l’asprezza delle pene non ha mai contribuito a far diminuire il numero dei delitti. Ma anche sul sistema carcerario ebbi da obiettare. La Patria affida ai reclusori i suoi figli più disgraziati, non per annientarli, ma perché vengono restituiti alla vita dell’utilità sociale. Il condannato non deve essere costretto a morire di solitudine, ma deve essere tramutato in un’unità efficacemente produttiva per la società. Sono passati sessanta anni, ebbene ancora oggi vi è ancora chi la pensa diametralmente diversamente da me. E ciò dispiace perché sono persone che hanno un grande potere, un grande mente, un grande cervello. A dispetto di questi, però, vi sono anche grandi uomini politici seppur rappresentanti delle minoranze, che la pensano come sia giusto pensarla, soprattutto alla luce dell’europeismo. Ma d’altronde anche ai miei tempi vi erano autorità che con il pensiero stavano trenta anni indietro”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close