Don Amedeo Vitelli a venti anni dalla morte

don_amedeovitelli

Ci sono uomini (e donne) che più di altri hanno segnato la vita di una comunità. Lo hanno fatto attraverso le opere, i gesti, le azioni; ma anche attraverso i comportamenti e i rapporti istaurati con gli altri.
Don Amedeo Vitelli è uno di questi: un uomo che è stato guida e ispirazione per l’intera città di Artena in un tempo dove le guide e le ispirazioni erano necessarie.
Lo ricordiamo perché nel 2018 sono venti anni dalla sua morte, giunta a Gennaio del 1998, dopo una malattia che lo costrinse a letto negli ultimi mesi della sua vita.
Ricordare Don Amedeo Vitelli significare ricordare la storia del XX secolo artenese, di cui lui è stato interprete principale. Anzi, un sondaggio realizzato subito dopo la sua morte, ha nominato Don Amedeo come l’uomo più importante del XX secolo artenese. Colui che più di ogni altro (amministratori compresi) ha davvero sentito il polso della situazione, e si è messo a disposizione di tutti in maniera disinteressata. Nessuno lo ha compiutamente mai fatto, non certo i sindaci che si sono susseguiti, che hanno – nonostante le promesse di essere “il sindaco di tutti” – privilegiato sempre e solo una parte politica, la loro. Non sono stati certi gli altri amministratori che hanno avuto come guida non la pubblica utilità e il bene comune, ma a volte solamente gli interessi di taluni e meno quelli di altri.
Ecco, Don Amedeo Vitelli era il portabandiera di tutti: dei poveri, dei malati, di quelli che cercavano lavoro, e amava tutti alla stessa maniera.
A Lui, che è stato così fondamentale per questa comunità, nessuna amministrazione ha riconosciuto il valore che avrebbe meritato, perché riconoscerlo avrebbe significato testimoniare la vera forza di questo gigante della nostra storia in confrotnto a tanti uomini piccoli.
A Lui è stato dedicata una minuscola piazzetta sotto la sua amata chiesa di Santa Croce; mentre meritava ben altro.
A venti anni di distanza dalla sua morte è ancora più evidente la sua assenza e quella di personaggi come Lui.

aim

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close